Finalità confederali

Articolo 2
Finalità
1. La CONFEDIR si prefigge lo scopo della rappresentanza unitaria, della tutela, della crescita professionale delle classi dirigenti pubbliche del Paese, e delle elevate professionalità, nel convincimento che una P.A. efficientemente guidata sia strumento fondamentale per lo sviluppo del Paese.
2. La CONFEDIR, in quanto parte sociale riconosciuta, ispira la propria azione ai valori costituzionali e del Trattato europeo, e, in particolare, mira alla attuazione dei principi di autonomia, imparzialità e trasparenza della dirigenza della Pubblica Amministrazione.
3. La CONFEDIR promuove la selezione meritocratica dei dirigenti, la valutazione oggettiva dell’azione dirigenziale, l’adeguata retribuzione della dirigenza, collegata alle prestazioni rese, una progressione anche giuridica collegata ai risultati conseguiti e all’esperienza professionale.
4. La CONFEDIR rappresenta gli interessi delle Federazioni e delle Organizzazioni sindacali ad essa aderenti e svolge un’azione di coordinamento degli interessi sindacali delle stesse, anche favorendo i processi di necessaria confluenza.
5. La CONFEDIR promuove, ove necessario, azioni sindacali e giudiziarie a favore delle categorie rappresentate, dei loro iscritti e delle organizzazioni aderenti.
6. La CONFEDIR aderisce ad Organizzazioni che, nel rispetto dei principi di libertà, dell’autonomia e della democrazia, operano a livello europeo ed extraeuropeo.
7. Per meglio perseguire le predette finalità e, comunque, per rafforzare la propria presenza anche attraverso la attivazione di sinergie, la CONFEDIR può stipulare intese, patti federativi, protocolli d’intesa e/o accordi sindacali, comunque denominati, con altre Confederazioni o con altre Organizzazioni Sindacali.