News

news pensioni

Start Magazine – 13 Gennaio 2019
Pensioni ecco perché il Governo sta sbroccando di Stefano Biasioli
Start Magazine – 3 Gennaio 2019
Che cosa sta combinando il governo sulle pensioni di Stefano Biasioli
Start Magazine – 18 Dicembre 2018
Ecco tutti i tagli già subiti dalle pensioni di Michele Poerio e Carlo Sizia

news pensioni

Libero – 24 Dicembre 2018
Colpiscono i pensionati ora basta!
Michele Poerio dichiara: “I contributi di solidarietà devono essere un’eccezione non la regola!”

Taglio alle pensioni d’oro: esproprio proletario!

Intervento del Segretario Generale, Prof. Michele Poerio, a Non è l’Arena su LA7 del 16 dicembre 2018

LA PENSIONE STRAGUADAGNATA DI MICHELE POERIO

Intervento del Segretario Generale, Prof. Michele Poerio, a Tagadà su LA7 del 12 dicembre 2018

Previdenza e bilancio

Il Sole 24 Ore – 7 dicembre 2018
Sulle pensioni più elevate taglio fino al 40%
Manovra oggi la fiducia

Alla luce dei preoccupanti provvedimenti in materia previdenziale che intende adottare il Governo la CONFEDIR ed il Forum Pensionati chiedono un urgente incontro al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti!

audizione senato

Senato della Repubblica – Commissione Lavoro – Audizione CONFEDIR

Lunedì 26 novembre la CONFEDIR è stata audita in merito al Disegno di legge “Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo”.
Il Segretario Generale prof. Michele Poerio ha illustrato e consegnato una memoria confederale sul provvedimento in discussione, chiedendo più risorse per i prossimi contratti e l’istituzione di tavoli tematici con le Parti Sociali.

sciopero dei medici

Formiche 26 novembre 2018
Le due strade per i medici dopo lo sciopero: lottare o accontentarsi
di Stefano Biasioli

SCIOPERO dei MEDICI

Oggi… sciopero dei medici ospedalieri!

Qualcuno ha parlato ironicamente ma impropriamente di “Black Friday” della sanità riferendosi evidentemente allo “sconto” di decine di migliaia di interventi chirurgici fatto ai cittadini e all’altissima adesione (80 – 90%) allo sciopero.Qualcuno ha parlato ironicamente ma impropriamente di “Black Friday” della sanità riferendosi evidentemente allo “sconto” di decine di migliaia di interventi chirurgici fatto ai cittadini e all’altissima adesione (80 – 90%) allo sciopero.Preferisco lo slogan della manifestazione “ci fermiamo per un giorno per non fermarci per sempre”.Perché il pericolo è proprio questo: lo smantellamento della sanità pubblica che i medici vogliono assolutamente evitare!- Scioperiamo (garantendo sempre e comunque le emergenze) per lo sblocco del turnover fermo da circa 10 anni che dovrebbe realizzarsi con la cosiddetta legge di “concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni”.
– Scioperiamo per il rinnovo del contratto di lavoro della categoria bloccato da circa 10 anni Continua a leggere

La pensione “dorata” di Michele Poerio

Intervento del Segretario Generale, Prof. Michele Poerio, a Tagadà su LA7 del 16 novembre 2018.

Bilancio 2019

CONFEDIR al Ministro Bongiorno: più risorse per i prossimi contratti
ed il coraggio di modificare la Legge Brunetta

Oggi 13 novembre si è svolto a Palazzo Vidoni un incontro tra le Confederazioni sindacali del settore pubblico ed il Ministro Bongiorno sulla legge di bilancio.
Il Ministro nel suo discorso di apertura ha sottolineato gli interventi che ha posto in essere in questi mesi quali: “spingere” sui contratti, il disegno di legge concretezza, lo stanziamento di nuove risorse per l’assunzione di 450.000 persone, assicurando così la copertura del 100% del turn over, norme speciali per le assunzioni. Ha invitato così le Parti sociali a guardare e ad apprezzare i fatti concreti che sono stati posti in essere.
La CONFEDIR nel corso del proprio intervento ha affermato di apprezzare gli interventi posti in essere in questi mesi dal Ministro, ma non si è potuta esimere dal sottolineare le criticità che devono essere affrontate e non rinviate, se si vuole migliorare il funzionamento degli apparati pubblici ed assicurare servizi efficienti.
Le risorse stanziate nella legge di bilancio sono insufficienti per i prossimi rinnovi contrattuali e devono essere incrementate quanto meno per il 2020 ed il 2021. Continua a leggere