Gli uffici della CONFEDIR, in ottemperanza delle direttive governative,
resteranno CHIUSI dal 10 marzo al 13 aprile.
Per qualsiasi contatto utilizzare il consueto numero telefonico o indirizzo email
(06-77204826 – info@confedir.it – confedir@pec.it)

News

L’Agenzia delle Entrate al collasso

Intervento dell’On. Maurizio Leo a Coffee Break – La7 del 6 febbraio 2020.

riforma pensioni 2021

Roma – 27 Gennaio 2020
Audizione al Ministero del Lavoro in tema di riforma previdenziale

Importante e proficuo incontro ieri alla presenza del Ministro Catalfo e delle Parti Sociali. Audizione ricca di contenuti ed iniziative il cui focus verterà sul superamento delle varie criticità della previdenza. Leggi il comunicato CONFEDIR.

news

Start Magazine – 18 Gennaio 2020
I conti che non quadrano nella legge di bilanciodi Michele Poerio e Carlo Sizia

news di Marco Perelli Ercolini

IN BREVE n. 2-2020 – INPS Mess_13 del 03genn2020 – INPS Circ_2 del_07genn2020
Allegato 1 – Allegato 2 – Francobolli programma-emissioni-2020-1sem – INPS Mess_4835 del 27dic2019 – INPS Circ_3 del 09genn2020 – Allegato n. 1 – Allegato n. 2 – Allegato n. 3 – Allegato n. 4

NEWS DI MARCO PERELLI ERCOLINI

IN BREVE n. 1-2020 – INPS Circ_147 del 11dic2019 – INPS Mess_4827-24dic12019 – INPS Circ_160 del 27-12-2019 – Legge di bilancio 2020 – Legge 160-2019 di-bilancio-2020 – INAIL circ_37 del 30dic2019 – INAIL circ_34 del 17dic2019 – INAIL allegato 1 – DL162-2019-milleproroghe – INDICE BREVIA 2020

News Pensioni

Tantasalute 19 dicembre 2019
Contributo televisivo del Prof. Michele Poerio

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 50-2019 – ECM allegato X – PENSIONI Guida_Inps_2019

news di marco perelli ercolini

IN BREVE n. 49-2019 – Contratto Osped 2016-18 – The Lancet – CCNQ 19 11 2019 – INPS Mess_4385 del 26nov2019 – D.M. del 17ott2019 n_147 –  INPS Mess_4430 del 27nov2019

News

Star Magazine – 28 Novembre 2019
I regali di Natale del Governo Conte 2
di Michele Poerio

news dalle federazioni

SICUREZZA – Pacifico presidente UDIR interviene al Nazareno all’incontro organizzato dal PD

Per chiedere l’approvazione di un emendamento urgente nella legge di Bilancio che esoneri i dirigenti scolastici dalla responsabilità civile, penale, amministrativa. Bisogna inoltre sbloccare i fondi e permettere agli enti locali di mettere a norma tutte le scuole italiane, la cui metà non ha neanche il certificato di agibilità per prevenire nuove tragedie.
Il confronto è avvenuto tra dirigenti scolastici, parlamentari delle commissioni cultura e lavoro, associazioni di categoria, sindacati, Anci e Upi, alla presenza di Camilla Sgambato, Francesca Puglisi, Simona Malpezzi, Anna Ascani, Andrea Orlando.
L’incontro si è tenuto oggi, 20 novembre, presso la sede nazionale del Partito Democratico, via S. Andrea delle Fratte, n.16, alle ore 15. Presente anche il sottosegretario del Miur Anna Ascani.
UDIR ha fatto della Sicurezza uno dei suoi punti focali dell’azione sindacale, dall’intervento parlamentare durante l’ultimo legislatura, quando fu presentato un articolo aggiuntivo al decreto legislativo 81/08, all’ultima manifestazione spontanea del 30 ottobre di presidi di tutta Italia accorsi davanti Viale Trastevere per chiedere tutela dopo i recenti spiacevoli episodi che hanno portato alla sospensione dal servizio della ds Franca Principe di Sapri. In quell’occasione, Udir aveva annunciato la volontà di elaborare un emendamento al disegno di legge di stabilità per sanare la questione e rispondere alla protesta a fronte delle inutili intese raggiunte il giorno prima dai sindacati rappresentativi. Oggi l’emendamento è stato presentato e si auspica la sua approvazione dopo che sia il PD che il M5S hanno presentato delle proposte di legge sul tema. Il sindacato si è sempre occupato della faccenda, sottolineando come lo Stato dovrebbe tutelare maggiormente i dirigenti scolastici. In effetti sono troppe le colpe che vengono imputate ai dirigenti scolastici senza che questi possano prevedere o porre argini alle tragedie che colpiscono sempre più scuole in Italia: il primo responsabile è il Legislatore.
Marcello Pacifico, presidente nazionale UDIR, ha affermato che “non si può rischiare una condanna penale mentre si sta svolgendo il proprio lavoro. Il ruolo del ds, anche se saturo di responsabilità, è svolto da chi è profondamente interessato all’istruzione e al rapporto col corpo docente e coi discenti. Si stanno portando i dd.ss. a essere molto più preoccupati delle condanne piuttosto che della formazione dei nostri studenti e delle ottimali condizioni lavorative di docenti e Ata”, conclude Pacifico.