• «Non si può essere «dirigenti» o «guida» di altri senza la consapevolezza di tale responsabilità; e senza, nel contempo, l’umiltà di chi sa di dover rendere un servizio che, seppur di particolare delicatezza e importanza, non dà a chi lo presta diritti di privilegio»

    Vittorio Bachelet

IN EVIDENZA

57° Congresso FEDERS.P.eV.
Verona-16-19 giugno 2022
Verso un nuovo Welfare
Tavolta Rotonda CONFEDIR-FEDERSPEV - Verona - 17-6-22
Comunicato stampa CONFEDIR
No alle stabilizzazioni dei dirigenti nominati senza pubblico concorso
Contratti dirigenza pubblica in attesa
La stampa riprende la protesta delle confederazioni
Sollecito atti di indirizzo e avvio contrattazione dirigenza pubblica
Intollerabile ritardo per il rinnovo dei contratti del settore pubblico 2019-2021
CONFEDIR con l'UCRAINA
con Famiglia Insieme
IL FUTURO DELL'EUROPA
Le proposte della rappresentanza giovanile CONFEDIR al CNEL

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 21-2022 – Panorama sanità pag_77 – Ccnl comparto-funzioni-centrali 2019-2021 – INPS Mess_2147 del_22mag2022 – AG_ENTRATE Circ_17E-2022

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 20-2022 – AG_ENTRATE Circ_13 del_13mag2022 – SCHEMA DLgs doppio lavoro – DIRETTIVA UE 1152-2019 –  INPS Mess_1976 del_10mag2022 – Poste Italiane premi di risultato 2021

news udir

COMUNICATO STAMPA
SCUOLA – Riforma reclutamento docenti, anche ai presidi non piace:
secondo UDIR è già superata, non introduce figure innovative e ignora il “middle-management”

Anche i dirigenti scolastici hanno forti dubbi sulla riforma del reclutamento e formazione di docenti, pensata e tradotta nel Decreto Legge n. 36/2022 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 2022, che non fa altro che riscrivere in parte il Decreto Legislativo 59/2017 (Buona Scuola): lo hanno detto oggi i componenti della delegazione sindacale Udir durante un’audizione tenuta presso le Commissioni I e VII riunite in Senato. Secondo i rappresentanti del giovane sindacato, i dirigenti Vito Lo Scrudato e Dario Tumminelli, “questa riforma non introduce elementi innovativi veri, ma produce una ricetta vecchia, già vista, superata, non migliorativa perché ulteriormente appesantita da lungaggini burocratiche. Non fornisce una risposta concreta alla supplentite, anzi rappresenta un peso insostenibile che non produce risultati reali”. Nel progetto di riforma, inoltre mancano delle figure chiave, decisive, che devono essere strutturate, ancora non riconosciute dal legislatore, come il mentoring, il tutoring, il coaching. Come non è presente la figura del “middle-management”, su cui erano state invece fornite aperture importanti da parte delle istituzioni.

 “Siamo convinti – hanno dichiarato Lo Scrudato e Tumminelli – che avere a disposizioni giovani professori e professoresse, motivati e preparati, Continua a leggere

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 19-2022 – Parere avv_ Pennasilico – CASS sez_Lavoro_civ sent_8779-2022 – MIN_DIFESA Circ_A934676_REG2022_0036294 del_14apr2022 –  INPS Mess_1962 del 9mag2022 – CS_730 giornalisti

Comunicato ALIQUOTE IRPEF

Comunicato stampa DIRSTAT – 6 maggio 2022
Aliquote IRPEF

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 18-2022 – Bando-concorso-ricerca-AMMI-2022 –  INPS Mess_1886 del_04mag2022 –  Cass sez-III_civ sent_13509-2022

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 17-2022 – CC Sentenza_104-2022 – CASS Penale Sent_15272 – CASS Ord_6940-2022 – CC Cognome figli – Linee Guida FSElettronico – CASS Lavoro-civile sent_12038-2022 – Genitorialità L_32-2022 – INPS Mess_1799 del_28apr2022

Evento cnel

news udir

COMUNICATO STAMPA
SCUOLA – Sedi di presidenza 2022/2023, il Ministero dell’Istruzione comunica ai sindacati
che non ci sarà nessun aumento delle sedi scolastiche

Si continua dunque a non tenere conto di quanto previsto dalla Legge 178/2020 e modificato dalla Legge 234/2021 che garantirebbe con i nuovi parametri a questo punto triennali la disponibilità di oltre 400 sedi normo dimensionate che purtroppo andranno nuovamente in reggenza

Nei giorni scorsi si è svolto l’incontro la l’Amministrazione e le organizzazioni sindacali per la informativa dell’organico per l’anno scolastico 2022/2023, che dovrebbe definire le sedi vacanti e disponibili a disposizione della mobilità dei dirigenti e le nuove assunzioni in ruolo per i candidati dell’ultimo concorso Ds del 2017.
Purtroppo, ed è ancora una volta inaccettabile, sembra che l’amministrazione non tenga nella dovuta considerazione i sacrifici e l’impegno che tutti i dirigenti scolastici hanno profuso per il buon funzionamento della scuola, specialmente negli ultimi due anni e mezzo, causa pandemia Covid19. Sembra non si voglia intervenire sul grave problema della mobilità e dell’abuso delle reggenze; infatti l’Amministrazione non vuole dare seguito a quanto previsto nella Legge di bilancio n. 178/2022 così come modificato dall’articolo 1 comma 343 Legge n. 234/2021 che modificano i parametri, per il triennio, garantirebbe la presenza di circa 400 nuove sedi normo dimensionate, già in reggenza, da rendere disponibili sia per la mobilità che per le nuove immissioni in ruolo.
UDIR  fa presente che la situazione oramai è diventata insostenibile, perché in un momento così difficile per la scuola non si può ignorare il fatto di avere in graduatoria oltre 500 vincitori di concorso e non poter garantire a tutti una sede, di fatto disponibile, ma affidarla in reggenza.
Il giovane sindacato che tutela i dirigenti scolastici ritiene necessario, per il bene della scuola, modificare l’attuale situazione garantendo la disponibilità, con trasparente evidenza pubblica, del 100% delle sedi vacanti e disponibili che saranno liberate dai dirigenti che andranno in quiescenza e le sedi che di fatto con i nuovi parametri saranno normo dimensionate, quindi con una sede di Dirigenza.

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n.16 –  MIN_SALUTE Linee guida – Decreto interm – INPS Mess_1605 dell’11apr2022 – INPS Mess_1657 del_14apr2022 – Cass_sez6_civ Ordinanza – INPS Mess_1512 del_5apr2022 –  INPS Mess_1714 del_20apr2022